Namelaka al cioccolato bianco

namelaka al cioccolato bianco

Il dessert di oggi è una crema di origine giapponese, che spopola sul web ed è diventata una delle preparazioni più gettonate nella pasticceria moderna. Namelaka in lingua nipponica potrebbe tradursi come ‘crema cremosa’ e il risultato di questa ricetta è decisamente all’altezza del nome.
Da quando l’ho scoperta la preparo spesso, soprattutto in estate quando accendere il forno diventa altamente sconsigliabile, e comunque ogni volta che ho poco tempo da dedicare al dessert ma voglio servire lo stesso qualcosa di sfizioso a fine pasto. Bastano cinque minuti per preparare dei bicchierini come questi, potete prepararli la sera prima, dimenticarveli in frigo per una notte e poi servirli accompagnandoli con un po’ di frutta fresca di stagione.
Come se non bastasse, la namelaka può essere preparata con vari tipi di cioccolato e aromatizzata con gli ingredienti preferiti – dagli agrumi alle spezie, dal caffè alla frutta secca – ed utilizzata come farcitura per crostate, torte da forno o nella realizzazione di torte moderne e semifreddi… insomma, è probabile che la rivediate presto su questi schermi in altre vesti!
Se volete lavorare la namelaka con la sac a poche è consigliabile lasciarla riposare in frigo per almeno 12 ore e poi essere molto rapidi nel dressaggio perchè tende a sciogliersi velocemente. Se invece appena preparata la versate direttamente nei bicchierini monodose basterà farla riposare 6/8 ore prima di servirla.
Rispetto alla ricetta originale io ho omesso glucosio, ma il risultato è ugualmente ottimo, sia a livello di sapore che di consistenza. Ho aggiunto invece un po’ di succo di limone per smorzare la dolcezza molto marcata del cioccolato bianco.

Print Recipe
Namelaka al cioccolato bianco
namelaka al cioccolato bianco
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
namelaka al cioccolato bianco
Istruzioni
  1. Mettete in ammollo la colla di pesce in abbondante acqua fredda e lasciatela ammorbidire per 10'.
  2. Fate fondere a bagnomaria o al microonde il cioccolato bianco.
  3. Scaldate il latte, senza farlo bollire, e scioglieteci dentro la gelatina ben strizzata.
  4. Mescolate il cioccolato bianco al latte con la gelatina, unite l'estratto di vaniglia, il succo di limone e infine la panna fresca.
  5. Passate la crema al mixer, versatela nei bicchierini monoporzione e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 8 ore.
  6. Servite la vostra namelaka accompagnata da frutti rossi, fragole o altra frutta fresca di stagione.
Recipe Notes

Se volete presentare in modo più carino la namelaka potete lasciarla rassodare in frigo in un unico contenitore e dopo un riposo di almeno 12 ore dressarla con la sac a poche nei bicchierini.

Comments

  1. Leave a Reply

    E il basilico
    24 ottobre 2017

    Tizi, è bellissima! Non l’ho mai preparata ma mi ha sempre incuriosito, credo che finalmente giovedì mi deciderò. Buona giornata

    • Leave a Reply

      tizi
      24 ottobre 2017

      grazie mille cara! io te la stra consiglio, è velocissima, semplice e piace proprio a tutti… fammi sapere poi! un abbraccio grande e a presto 🙂

  2. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    24 ottobre 2017

    E’ famosissima ma io non l’ho ancora mai sperimentata. Chissà che non sia venuto il momento buono. Se la si vuole usare per farcire una torta resiste al peso poi o fuoriesce?

    • Leave a Reply

      tizi
      24 ottobre 2017

      onestamente in una torta a più strati non l’ho mai messa… a giudicare dalla consistenza dovrebbe reggere, ma non posso dartelo per certo. come farcitura per crostate invece l’ho provata e non dà problemi, a patto, ovviamente, di conservare il dolce in frigo 🙂

  3. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    24 ottobre 2017

    Io non l’ho mai preparata. La vedo qua e là, sul web e mi ingolosisce molto. Ho solo paura risulti troppo dolce per il miei gusti. Proverò comunque a farla, prima o poi. Aspetto gli altri tuoi utilizzi allora. un bacio

    • Leave a Reply

      tizi
      24 ottobre 2017

      eh sì, dolce è dolce. per questo l’abbino sempre a frutta fresca e aggiungo il succo di limone, per equilibrare un po’… oppure puoi provarla al fondente, o al caffè, se hai paura che per i tuoi gusti la versione al cioccolato bianco sia troppo stucchevole! buona serata terry e grazie della visita 🙂

  4. Leave a Reply

    zia Consu
    25 ottobre 2017

    Non conoscevo questa preparazione e pensa che nel giro di pochi giorni l’ho sentita nominare almeno 3 volte..un caso?? di certo tu mi hai proprio convinta a provarla ^_^

    • Leave a Reply

      tizi
      26 ottobre 2017

      grazie per la fiducia consu! io già immagino una tua versione di namelaka più sana e leggera, magari vegana 😉 un bacio e grazie per essere passata di qui!

  5. Leave a Reply

    ConUnPocoDiZucchero Elena
    26 ottobre 2017

    ecco un dolce che non ho mai provato e che mi incuriosisce tantissimo!!! potrei provarla in verisione natalizia con spezie e agrumi! sì, direi che mi hai dato la spintarella giusta! le tue foto parlano da sole!!!! <3

    • Leave a Reply

      tizi
      26 ottobre 2017

      bella idea! una namelaka natalizia la vedrei bene anche come accompagnamento al pandoro… sai che quasi quasi ci faccio un pensierino anch’io? quant’è bello scambiarsi idee in cucina <3 un abbraccio cara! buona giornata!

  6. Leave a Reply

    Serena
    31 ottobre 2017

    Conosco questa crema mi è capitata di farla risulta vellutata e profumata se adeguatamente aromatizzata, bella la presentazione ma mi complimento anche per l’accortezza di avere suggerito i tempi di riposo che per questo tipo di dessert sono necessari per dargli la giusta consistenza, brava! Un abbraccio tesoro

    • Leave a Reply

      tizi
      31 ottobre 2017

      grazie mille serena! un abbraccio, buona giornata :)*

  7. Leave a Reply

    Claudia Casadio
    31 ottobre 2017

    Di sicuro l’aspetto è molto godurioso 🙂 brava 😉 con tutta quella bella frutta è irresistibile.. Mi sto interessando anche io ai dolci giapponesi.. Un bacione cara :*

    • Leave a Reply

      tizi
      31 ottobre 2017

      grazie!!! anche tu hai visto l’ultima puntata di bake off? 😉 i dolci giapponesi ispirano anche me, dopo la namelaka dovrò provare anche un dolcino con il matcha! aspetto di vedere anche i tuoi esperimenti… un abbraccio e buona serata!

    • Leave a Reply

      tizi
      7 novembre 2017

      sono davvero contenta che ti piaccia e di averti ispirata 🙂

  8. Leave a Reply

    Alessandra
    9 novembre 2017

    Io come sempre arrivo tardi… Mi credi se ti dico che non l’ho mai sentita?! Devo farla al più presto, la cioccolata bianca è la mia preferita e avere un dolce da fare in fretta e senza grandi preparazioni fa sempre comodo! E poi vogliamo parlare di queste foto?! Meravigliose come sempre! Un bacione!

    • Leave a Reply

      tizi
      10 novembre 2017

      grazie mille cara! sono convinta che se la provi una volta te ne innamori 🙂
      un abbraccio grande e buon fine settimana!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Torta di mais