Leckerli

leckerli

Continua la maratona di biscottini natalizi: se con i linzer cookies dello scorso post siamo andati in Austria, oggi invece ci spostiamo in Svizzera, e per la precisione a Basilea, cittร  d’origine dei leckerli ๐Ÿ™‚
Quando offro a qualcuno uno di questi biscottini, prima chiedo: ti piace il panforte? Perchรจ in effetti i sapori si assomigliano molto: spezie, miele e frutta secca sono presenti in gran quantitร  in entrambe le ricette, e si sa, con un mix del genere si ottiene un risultato che si puรฒ amare alla follia o sopportare a malapena.
Quindi vi avverto, i lekerli fanno per voi solo se amate i dolci dal gusto deciso, marcatamente speziati, profumati di miele e belli consistenti – restano infatti piuttosto duretti, quindi se siete del partito dei frollini che si sciolgono in bocca vi consiglio di astenervi. Se invece amate i biscotti di carattere e avete i denti buoni, accendete pure il forno e godetevi questo gemellaggio natalizio Siena-Basilea ๐Ÿ˜‰

La ricetta รจ tratta dal libro Regali golosi di Sigrid Verbert, che ho letteralmente consumato e di cui ho riprodotto moltissime ricette senza restare mai delusa.

Print Recipe
Leckerli
leckerli
Porzioni
20/24 pezzi
Ingredienti
Per la glassa
Porzioni
20/24 pezzi
Ingredienti
Per la glassa
leckerli
Istruzioni
  1. Mescolate spezie, farina e lievito in una ciotola.
  2. Tritate grossolanamente le mandorle.
  3. Scaldate il miele con lo zucchero e appena quest'ultimo si sarร  sciolto togliete dal fuoco e versate nel mix di farine; unite anche le mandorle e le scorzette di arancia.
  4. Stendete il composto a 1 cm e mezzo di altezza su una leccarda rivestita di carta forno; inumiditevi le mani (o bagnate il mattarello) per facilitare l'operazione.
  5. Fate cuocere per 20/25' a 170ยฐ.
  6. Mentre i leckerli cuociono, mescolate il rhum con lo zucchero a velo fino a ottenere una glassa non troppo densa.
  7. Sfornate i leckerli e versate sopra la glassa in maniera irregolare, infine tagliate a rettangoli con un coltello affilato.
Recipe Notes

La ricetta originale prevede anche chiodi di garofano e cardamomo, che io ho omesso perchรจ non mi piacciono granchรจ. Inoltre, ho usato il rhum al posto del liquore alle ciliegie.
Fate attenzione a non tenere troppo a lungo sul fuoco il miele con lo zucchero e a non cuocere troppo i biscotti, altrimenti rischiate di renderli tanto duri da essere immangiabili. Se la situazione vi sfuggisse di mano, com'รจ ovviamente successo a me con la prima infornata, conservate i lekerli in un sacchetto trasparente per alimenti in modo che si ammorbidiscano un po' e tornino ad avere una consistenza accettabile.

Comments

  1. Leave a Reply

    Laura De Vincentis
    12 dicembre 2017

    Certo che adoro il panforte! E questi leckerli mi attirano proprio tanto, mi segno subito la ricetta! Un bacio

  2. Leave a Reply

    tizi
    12 dicembre 2017

    grazie della fiducia! buona giornata cara ๐Ÿ™‚

  3. Leave a Reply

    zia Consu
    12 dicembre 2017

    E’ la prima volta che vedo questi biscotti e giร  me ne sono innamorata! Questa maratona dei biscotti mi sta davvero intrigando ^_^ Bravissima Tizi <3

    • Leave a Reply

      tizi
      12 dicembre 2017

      Ma grazie!! In effetti sono anche senza grassi come piacciono a te ๐Ÿ˜‰ un abbraccio e a presto cara! ๐Ÿ˜Š

  4. Leave a Reply

    Mimma e Marta
    12 dicembre 2017

    Tra mille impegni di lavoro, scuola, casa, famiglia anche noi biscottiamo in questo periodo come se non ci fosse un domani! Ottima proposta ๐Ÿ˜‰

    • Leave a Reply

      tizi
      13 dicembre 2017

      mi fa piacere sapervi impegnati nel mio stesso dolcissimo passatempo natalizio ๐Ÿ™‚ un grande abbraccio a entrambe! grazie della visita ๐Ÿ™‚

  5. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    13 dicembre 2017

    Tizi, adoro il panforte quindi di sicuro amerei i tuoi biscotti! Dall’aspetto, sembrano assolutamente deliziosi!
    Baci,
    Mary

    • Leave a Reply

      tizi
      13 dicembre 2017

      grazie mille Mary! un abbraccio grande! buona serata ๐Ÿ™‚

  6. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    13 dicembre 2017

    Da brava golosona, amo tutti i biscotti, quelli friabili e quelli un pรฒ piรน consistenti. Il troppo dolce mi nausea un pรฒ ma deve essere proprio stomachevole. Al massimo se sono troppo duretti, si pucciano volentieri nel the o nel caffรจ latte del mattino, che dici?

    • Leave a Reply

      tizi
      13 dicembre 2017

      Dico che pucciare รฉ sempre una buona idea ๐Ÿ˜‰ grazie della visita terry! Un bacio!

  7. Leave a Reply

    ConUnPocoDiZucchero Elena
    14 dicembre 2017

    ma li hai fatti per me dai dillo!!! ๐Ÿ˜€ io amo il panforte quindi qstr ricetta gemellata la segno subito e la provo quanto prima! promesso!!! non resisito!

    • Leave a Reply

      tizi
      14 dicembre 2017

      cara mi fa piacere che questi biscotti ti ispirino fiducia ๐Ÿ™‚ fammi sapere che te ne pare se li provi! un bacio!

  8. Leave a Reply

    Cuore di Sedano
    14 dicembre 2017

    L’aspetto รจ davvero accattivante, che voglia di assaggiarli!
    Ottima proposta, complimenti. ๐Ÿ™‚
    Un abbraccio, a presto!

  9. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    14 dicembre 2017

    Il panforte a casa mia va alla grandissima. Ai miei piace da morire, ne mangerebbero dalla mattina alla sera. Se ho capito bene questi assomigliano ma sono piรน duretti, giusto?

    • Leave a Reply

      tizi
      14 dicembre 2017

      sรฌ! sono meno gommosi e piรน duri… ma i sapori e i profumi si assomigliano molto!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Insalata di tuberi e yogurt greco