Cannoncini di pasta sfoglia e crema pasticcera

6 novembre 2017 | By

Print Recipe
Cannoncini di pasta sfoglia e crema pasticcera
cannoncini di pasta sfoglia con crema pasticcera
Porzioni
12 pezzi
Ingredienti
PER LA SFOGLIA (dosi per 1,2 kg di cui 300 gr serviranno per i cannoncini)
PER LA CREMA PASTICCERA
PER COTTURA E FINITURA
Porzioni
12 pezzi
Ingredienti
PER LA SFOGLIA (dosi per 1,2 kg di cui 300 gr serviranno per i cannoncini)
PER LA CREMA PASTICCERA
PER COTTURA E FINITURA
cannoncini di pasta sfoglia con crema pasticcera
Istruzioni
PER LA PASTA SFOGLIA
  1. Preparate il pastello impastando la farina con l'acqua e il sale; l'acqua non va messa tutta insieme ma gradualmente per vedere quanta ne serve esattamente (la quantità può variare a seconda dell'umidità della farina). In ogni caso si deve ottenere un panetto piuttosto grezzo e sodo, e non lo si deve lavorare troppo a lungo. Il pastello va fatto riposare avvolto nella pellicola per 20 minuti a temperatura ambiente.
  2. Preparate il panetto: prendete il burro, mettetelo tra due fogli di carta forno e battetelo con il mattarello (o con il batticarne) fino a ridurlo ad un quadrato di circa 15 cm di lato e un paio di cm di spessore; tenete il panetto in frigo fino al momento dell'utilizzo.
  3. Trascorso il tempo di riposo del pastello stendetelo in un quadrato di circa 40x40 cm; mettete al centro il panetto e chiudete a pacchetto l'impasto in modo che il burro sia completamente avvolto dalla pasta. Fate riposare il vostro pacchettino in frigo avvolto nella pellicola trasparente per 20'.
  4. A questo punto procedete con le pieghe: stendete la pasta in una striscia lunga e stretta e piegatela in tre nel senso della lunghezza. Avvolgete nella pellicola e fate riposare 20' in frigorifero. Riprendete la pasta, ruotatela di 90°, stendetela nuovamente in una striscia e piegatela in quattro: prima piegate i due lembi esterni verso l'interno e poi piegate nuovamente in modo da ottenere quattro strati d pasta sovrapposti. Fate riposare 20' in frigorifero e ripetete nuovamente una piega a tre e una a quattro; ogni volta che stendete la pasta dovrete avere la parte con le pieghe visibili rivolta verso di voi e dovrete stendere la pasta verso il lato opposto del tavolo.
  5. Quando anche l'ultimo riposo di 20' è terminato stendete la pasta per l'ultima volta in una striscia, poi dividetela in quattro e conservate i vostri panetti in congelatore.
PER LA CREMA PASTICCERA
  1. Fate scaldare il latte senza farlo bollire.
  2. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, la maizena e l'estratto di vaniglia, aggiungete gradualmente il latte caldo sbattendo con una frusta.
  3. Rimettete il composto sul fuoco e cuocete la crema a fiamma dolce mescolando continuamente finchè non si addensa, poi lasciate raffreddare in un vassoio coperta con pellicola a contatto.
COTTURA E ASSEMBLAGGIO DEI CANNONCINI
  1. Fate scongelare un panetto di sfoglia da 300 gr in frigorifero per almeno 8 ore. Stendete la sfoglia su un piano infarinato allo spessore di circa 1 cm, formando un rettangolo di 20x30 cm; ritagliate 12 strisce nel senso della lunghezza e spennellatele con l'uovo sbattuto evitando solo la parte iniziale che entrerà in contatto con lo stampo di metallo.
  2. Avvogete la pasta sugli appositi cilindri: la parte spennellata di uovo dovrà essere quella che rimane sotto, in pratica l'uovo farà da collante tra i vari strati del cannoncino. Sovrapponete la sfoglia senza lasciare spazi vuoti, arrotolandola in una spirale.
  3. Spennellate con l'uovo sbattuto, cospargete di zucchero e cuocete a 180° per 18/20', fino a doratura.
  4. Quando i cannoncini saranno freddi estraete i cilindri con delicatezza, facendo ruotare gli stampi e senza premere troppo sulla sfoglia. Farcite con la crema fredda di frigo, utilizzando una sac a poche, e decorate con granella di nocciole.
Recipe Notes

E' consigliabile farcire i cannoncini subito prima di servirli, perchè se vengono riempiti in anticipo la sfoglia si inumidisce e perde la sua croccantezza.  Se dovete per forza farcirli in aniticipo, potete spennellare l'interno con del cioccolato fuso che impermeabilizza la pasta ed evita questo inconveniente.

Per quanto riguarda le dosi della sfoglia, quelle riportate sono per circa 4 panetti da 300 gr; da un singolo panetto ricaverete 12 cannoncini.

Namelaka al cioccolato bianco

19 ottobre 2017 | By

Print Recipe
Namelaka al cioccolato bianco
namelaka al cioccolato bianco
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
namelaka al cioccolato bianco
Istruzioni
  1. Mettete in ammollo la colla di pesce in abbondante acqua fredda e lasciatela ammorbidire per 10'.
  2. Fate fondere a bagnomaria o al microonde il cioccolato bianco.
  3. Scaldate il latte, senza farlo bollire, e scioglieteci dentro la gelatina ben strizzata.
  4. Mescolate il cioccolato bianco al latte con la gelatina, unite l'estratto di vaniglia, il succo di limone e infine la panna fresca.
  5. Passate la crema al mixer, versatela nei bicchierini monoporzione e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 8 ore.
  6. Servite la vostra namelaka accompagnata da frutti rossi, fragole o altra frutta fresca di stagione.
Recipe Notes

Se volete presentare in modo più carino la namelaka potete lasciarla rassodare in frigo in un unico contenitore e dopo un riposo di almeno 12 ore dressarla con la sac a poche nei bicchierini.

Kanelbullar – brioches svedesi alla cannella

16 ottobre 2017 | By

Print Recipe
Kanelbullar - brioches svedesi alla cannella
kanelbullar
Porzioni
6 brioches grandi
Ingredienti
Per l'impasto:
Per la farcia:
Per la finitura:
Porzioni
6 brioches grandi
Ingredienti
Per l'impasto:
Per la farcia:
Per la finitura:
kanelbullar
Istruzioni
  1. Prima di iniziare fate fondere i 50 grammi di burro che vi serviranno per l'impasto delle brioches e tirate fuori dal frigo gli altri 50 grammi che andranno utilizzati nella farcia; inoltre accendete la lucina del forno in modo che la temperatura al suo interno si alzi un pochino.
  2. Fate intiepidre il latte (la temperatura ideale sarebbe 37°) e scioglieteci il lievito di birra, mescolando bene; fate riposare per 15'.
  3. Mettete il mix di latte e lievito nella conca della planetaria o in una ciotola capiente e aggiungete 40 grammi di zucchero, un pizzico di sale e il burro fuso. Una volta amalgamato il tutto unite 250 grammi di farina; quando sarà assorbita mettete anche i 20 grammi di uovo intero (tenete da parte l'uovo rimanente che vi servirà per spennellare le brioches prima di infornarle). Continuate a impastare, a mano o con il gancio, aggiungendo ulteriori 30 grammi di farina solo se necessario; l'impasto dovrà essere consistente ma molto morbido ed elastico. Dopo averlo lavorato per almeno 5 minuti trasferite l'impasto in una ciotola, copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare nel forno, con la lucina accesa (io ho messo dentro al forno anche il burro per la farcia, in modo che si ammorbidisse ulteriormente). Lasciate riposare per circa un'ora.
  4. Una volta terminata la lievitazione dell'impasto preparate la farcia mescolando il burro morbido con lo zucchero, la cannella, la farina e l'estratto di vaniglia. Stendete la pasta su un piano di lavoro ben infarinato e formate un rettangolo di circa 50 cm x 25; distribuite la farcia su tutta la superficie, poi tagliate sei strisce nel senso della lunghezza e arrotolate ogni striscia di pasta su sè stessa come per formare un'elica; con ogni elica formate una spirale, rimboccando al di sotto di essa le due estremità. Trasferite le girelle così ottenute su una placca ricoperta di carta forno, spennellatele con un po' di uovo sbattuto (quello avanzato dalla preparazione dell'impasto), e lasciatele lievitare per 30'.
  5. Infornate le kanelbullar a 200° e cuocetele per 14'. Una volta sfornate spennellatele abbondantemente con lo sciroppo d'acero fatto precedentemente intiepidire. Conservatele sotto una campana di vetro e consumatele entro un giorno o due; se volete mangiarle più avanti, vi consiglio di avvolgerle in pellicola e surgelarle - a quel punto vi basterà metterle fuori dal freezer la sera prima e scaldarle leggermente nel forno prima di servirle a colazione.
Recipe Notes

La ricetta originale prevede di aggiungere all'impasto anche il cardamomo; io non l'ho messo perchè non mi piace un granchè, e ho anche ridotto un po' la dose di cannella perchè non amo i dolci eccessivamente speziati.
Se avete tempo a disposizione, potete dimezzare la quantità di lievito e raddoppiare i tempi di lievitazione per avere delle kanelbullar più leggere e digeribili.

Torta alle nocciole & olio d’oliva

14 settembre 2017 | By

Print Recipe
Torta alle nocciole & olio d'oliva
torta nocciole olio evo 4
Porzioni
12/14
Ingredienti
Porzioni
12/14
Ingredienti
torta nocciole olio evo 4
Istruzioni
  1. Sbattere le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro.
  2. Aggiungere il latte, l'olio e il succo di limone un po' per volta.
  3. Unire le polveri (farina, farina di nocciole, lievito) procedendo gradualmente, mescolando bene per ottenere un impasto omogeneo. Completare con la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale.
  4. Imburrare e infarinare una teglia a cerniera di diametro 20 cm e cuocere la torta per 35 minuti circa a 180° - vale, come sempre, la prova stecchino.
  5. Prima di servirla spolverate la torta con lo zucchero a velo e con il cacao amaro.

Cheese cake meringata alla pesca & arancia

6 settembre 2017 | By

Print Recipe
Cheese cake meringata alla pesca & arancia
cheese cake meringata pesca e arancia
Porzioni
12-14
Ingredienti
Per la base di biscotto:
Per la crema:
Per la meringa italiana:
Porzioni
12-14
Ingredienti
Per la base di biscotto:
Per la crema:
Per la meringa italiana:
cheese cake meringata pesca e arancia
Istruzioni
  1. Iniziate preparando la base di biscotto: imburrate il fondo di una tortiera a cerniera di diametro 23 cm e appoggiate sopra un disco di carta forno in modo che aderisca bene. Fondete il burro, tritate i biscotti al mixer e amalgamate i due ingredienti. Stendete il composto nella teglia livellandolo bene con il dorso del cucchiaio e fate riposare in frigo per almeno mezz'ora.
  2. Per la crema, mettete la colla di pesce in ammollo in acqua fredda per 10 minuti. Nel frattempo lavorate i formaggi con lo zucchero a velo e scaldate il latte fino a che non sta per bollire. Strizzate bene la colla di pesce, scioglietela nel latte e aggiungetela alla crema di formaggi. Completate con la scorza di limone grattugiata e le scorzette di arancia candita e versate la crema sulla base. Fate raffreddare in frigo per almeno due ore.
  3. Per la meringa, iniziate montando a bassa velocità gli albumi con 25 grammi di zucchero. Mettete lo zucchero rimanente in un pentolino con l'acqua e portate a 121°, poi versate a filo lo sciroppo sugli albumi, continuando a montare e aumentando la velocità al massimo. La meringa sarà pronta quando diventerà fredda, lucida e soda (occorreranno circa 10').
  4. Una volta raffreddata, decorate la cheese cake con le pesche tagliate a fettine sottili e con la meringa, utilizzando la sac a poche o un semplice cucchaio. Fiammeggiate la meringa con il cannello e, se volete, spruzzate un po' di gelatina spray sulle pesche per renderle lucide.

Pastiera al cucchiaio

10 aprile 2017 | By

Print Recipe
Pastiera al cucchiaio
pastiera al cucchiaio
Porzioni
10/12
Ingredienti
Per i dischi di pan di spagna alle mandorle
Per la farcia
Per la bagna
Porzioni
10/12
Ingredienti
Per i dischi di pan di spagna alle mandorle
Per la farcia
Per la bagna
pastiera al cucchiaio
Istruzioni
  1. Prima di tutto mettete in ammollo in acqua fredda la colla di pesce e preriscaldate il forno a 180°.
  2. Per i dischi di pan di spagna alle mandorle montate le uova con lo zucchero - utilizzando le fruste elettriche o le fruste a filo della planetaria - per circa un quarto d’ora in modo da ottenere un composto sodo, gonfio e chiaro. Nel frattempo tritate le mandorle fino a ridurle in farina e fate fondere il burro. Spennellate di burro e infarinate due teglie a cerniera di diametro 20 cm. Aggiungete alla montata di uova e zucchero la farina 00, la farina di mandorle e il burro fuso fatto intiepidire, procedendo delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Versate l’impasto nelle due teglie i e cuocete a 180° per 15’, poi ritirate e lasciate raffreddare.
  3. Per la farcia, fate cuocere in un pentolino antiaderente il grano con il latte per circa 15’, mescolando spesso. Nel frattempo montate la panna ben ferma. A fine cottura aggiungete al grano l’aroma di fiori d’arancia e qualche goccia di estratto naturale di vaniglia, lasciate intiepidire leggermente e unite la colla di pesce ben strizzata. Aggiungete anche lo zucchero, poi la ricotta e infine la panna precedentemente montata e le scorzette di arancia candite.
  4. Per la bagna, fate bollire acqua e zucchero finché quest’ultimo non si sarà completamente disciolto. Poi unite due cucchiai di aroma di fiori d’arancia.
  5. Disponete un disco di pan di spagna sul piatto di portata e irroratelo con la bagna. Mettete intorno al disco la cerniera della teglia, chiudetela e versate la crema di ricotta e grano. Chiudete con l’altro disco di pan di spagna e bagnate bene anche quello. Fate riposare in congelatore per un paio d’ore, poi trasferite in frigo e cospargete la torta di zucchero a velo poco prima di portarla in tavola.

Tiramisù da forno

28 febbraio 2017 | By

Print Recipe
Tiramisù da forno
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Per la frolla al caffè
Per la farcitura
Per la finitura del dolce
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Per la frolla al caffè
Per la farcitura
Per la finitura del dolce
Istruzioni
  1. Lavorate il burro morbido e lo zucchero a velo con le fruste elettriche o con il gancio a foglia della planetaria; aggiungete l'uovo un po' alla volta e quando questo sarà assorbito unite anche la farina di mandorle, la farina 00, la vaniglia, il lievito e il caffè solubile setacciato. Continuate a lavorare fino a ottenere un composto omogeneo. Stendete l'impasto in una teglia a cerniera di diametro 20 cm aiutandovi con un cucchiaio inumidito o semplicemente con le mani, rivestendo bene anche i bordi. Mettete in frigo.
  2. Fate scaldare il latte e la panna in un pentolino. A parte sbattete le uova con lo zucchero e la maizena, mescolando fino a ottenere un composto liscio che andrete poi ad aggiungere alla panna e al latte. Rimettete il tutto sul fuoco e fate cuocere mescolando continuamente finchè la crema non risulterà densa. Tenete da parte e lasciate raffreddare a 40°. A questo punto unite il mascarpone mescolando ancora molto bene e infine aggiungete anche le gocce di cioccolato. Versate la crema sulla base di frolla ritagliando la pasta in eccesso e cercando di creare un bordo regolare. Infornate a 180° sul ripiano più basso del forno e cuocete per 35'.
  3. Una volta raffreddata la torta preparate la finitura: montate la panna con lo zucchero a velo e usatela per decorare il dolce; potete usare una sac a poche o semplicemente spalmare la panna con un cucchiaio. Infine spolverate con cacao amaro. Conservate il tiramisù da forno in frigorifero fino al momento di servirlo.
CONSIGLIA Torta di mais